Welfare aziendale: sempre più aziende attivano piani benefits per i loro dipendenti.

Negli ultimi anni in Italia l’interesse delle aziende verso il welfare è cresciuto notevolmente. Una spinta decisiva è arrivata sicuramente dal legislatore che, con la Legge di Stabilità 2106 e successive, ha scelto di sostenere e incentivare queste iniziative attraverso importanti sgravi fiscali. Le imprese che decidono di implementare un piano di flexible benefits, infatti, godono di un significativo risparmio contributivo e allo stesso tempo il lavoratore riceve appieno il premio sotto forma di benefit detassati.

Senza tralasciare i risultati positivi che queste iniziative possono produrre: incide positivamente sul clima aziendale, migliora la percezione che i lavoratori hanno della propria azienda, genera senso di appartenenza, stimola maggiore impegno riducendo sensibilmente turnover e assenteismo e, infine, permette all’azienda di acquisire maggiore capacità di attrarre capitale umano di valore. Secondo Andrea Verani Masin, Direttore Commerciale di DoubleYou, società del Gruppo Zucchetti specializzata in welfare aziendale: “Cresce sempre di più il numero di imprese che offrono un piano di welfare aziendale ai propri lavoratori. Oggi un’azienda su due ha avviato iniziative finalizzate al benessere dei dipendenti.

Un dato significativo se si pensa che molte delle imprese attive su questo fronte sono aziende di piccole e medie dimensioni le quali, tramite questo tipo di misure, sono riuscite ad offrire ai propri dipendenti e alle loro famiglie un sostegno al reddito, ottenendo benefici diretti ed indiretti anche per l’impresa stessa.”

a cura di
Doubleyou Management